Goodmorning 23.04.10

0
Da 50mm a 500mm, tutto in un unico obiettivo. Ecco il perché del nome BigMa.

Da 50mm a 500mm, tutto in un unico obiettivo. Ecco il perché del nome BigMa.

Juza ha testato l’ultima incarnazione del BigMa, alias Sigma 50-500 f/4.5-6.3 OS HSM, uno zoom dalla lunga escursione, dotato di motore di messa a fuoco ultrasonica e stabilizzatore ottico d’immagine. E’ proprio questa la caratteristica che più lo differenzia dalla versione precedente, oltre all’aumento di peso e di prezzo. Le prestazioni di nitidezza e messa a fuoco sono del tutto simili al predecessore, risultando quasi sempre migliore del Canon 100-400 con il quale è stato confrontato. Lo stabilizzatore d’immagine, invece, tanto atteso su un obiettivo di focale tanto lunga, ha invece un margine di intervento ridotto, quantificato in circa 1 stop, mentre il concorrente Canon raggiunge tranquillamente i 2-3 stop e i più recenti obiettivi anche 4 stop. Considerato il prezzo più elevato, dunque, non giustificato da uno stabilizzatore veramente efficace, Juza consiglia piuttosto l’acquisto del Canon o, per risparmia, la vecchia versione del Sigma. [A.B.]

————

WSP ha organizzato una serie di incontri con fotografi, docenti, esperti di fotografia ed artisti emergenti allo scopo di creare un dibattito ed un approfondimento sulla cultura fotografica attuale. Un occasione per condividere la passione comune, attraverso esperienze, racconti e iniziative, ma anche per acquisire nuovi punti di vista e nuovi spunti di riflessione. In particolare, Martedì prossimo, sarà presente all’incontro il fotografo Emiliano Mancuso, laureato in filosofia ed autore del libro fotografico “Terre di Sud” (che ha riscosso un buon successo) e redattore per il progetto “Extra media”. [A.B.]

————

Photozone ha provato la nuova versione del tele-zoom Nikkor AF-S 70-200mm f/2.8 G ED VR II, progettata per risolvere i difetti della vecchia versione, quali la scarsa nitidezza ai bordi e la vignettatura fin troppo elevata alla massima apertura. Si tratta di una lente di fascia elevata, dalla costruzione professionale, dotato di stabilizzatore ottico e messa a fuoco ad onde soniche. I progettisti Nikon sono in buona parte riusciti nell’intento, migliorando notevolmente la vignettatura (che non è più un problema neanche a tutta apertura) e mantenendo una buona nitidezza ai bordi, che non raggiunge mai livelli di eccellenza ma migliora in modo evidente rispetto al vecchio modello. Distorsione e aberrazioni mantengono gli elevati standard della versione precedente, risultando praticamente inavvertibili. Un grande difetto, invece, riguarda la diminuzione dell’angolo di campo ripreso al ridursi della distanza di messa a fuoco: a distanza vicine alle minima distanza, l’angolo di campo ripreso equivale a quello di un obiettivo da 135mm. Se ai più questo potrà non sembrare un grosso problema (normalmente i tele-zoom vengono utilizzati per riprendere soggetti medio lontani), chi effettua molti close-up o magari macro, questo sarà un fattore da prendere seriamente in considerazione. [A.B.]

————

Il Sudan è uno dei paesi con più problemi sociali, nella già difficile regione africana. Oltre all’annosa guerra nel Darfur, anche il futuro referendum sulla secessione del Sudan del Sud è causa di scontri tra la popolazione. The Big Picture documenta le recenti elezioni presidenziali, oscurate da dubbi di brogli sollevati dall’opposizione ed anche dagli osservatori della Nazioni Unite. Ma anche ritratti della popolazione, dei lavori umili che sono la loro unica fonte di guadagno, delle tradizioni mantenute nonostante il progresso si stia facendo largo anche in quella lontana regione del mondo. [A.B.]

————

Leica ha annunciato un nuovo obiettivo dedicato alle proprie macchine a telemetro, il Leica Summilux-M 35mm f/1.4: si tratta di un normale dalla grande luminosità e dalla costruzione completamente metallica, come da tradizione Leica. Compatto nelle dimensioni, con un peso di 330g, si offre come obiettivo tuttofare data la classica focale. Certo il prezzo è da infarto: 3750€ [A.B.]

Share.

About Author

Leave A Reply